Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:44 METEO:PISTOIA9°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
giovedì 20 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marco Melandri: «Non sono un No vax, sono un Free vax»

Attualità mercoledì 02 settembre 2015 ore 18:28

Dal pistoiese fino al mare per rubare nelle auto

Arrestata una coppia colta sul fatto al parcheggio dell'acquapark: a fare da palo il figlio di 9 anni



CECINA — Una coppia è stata arrestata dalla Polizia stradale di Pistoia e Montecatini, con la collaborazione della squadra di polizia giudiziaria della sezione di Livorno, al termine di una operazione contro 'topi d'auto' che agivano nelle stazioni di servizio, ma che sono arrivati fino alla costa livornese. Razziavano dai veicoli in sosta borse, valigie, materiale tecnologico oltre a portafogli o contanti.

La loro auto era stata notata nelle settimane scorse in alcuni parcheggi e aree di servizio dell'autostrada Firenze-Mare dove si erano verificati furti di valigie, borse e materiale tecnologico. I due colpivano portandosi il figlio dietro. Ieri la stessa auto è stata notata dalla polizia stradale sull'A11 e osservata, a distanza, fino a Cecina.

Con l’avvio della stagione estiva e il considerevole aumento dei turisti in transito sulle autostrade della regione, e in particolare sulla Firenze-Mare, e a fronte di alcuni furti compiuti a partire dal mese di maggio scorso, erano stati predisposti servizi mirati allo scopo di prevenire e fronteggiare i reati predatori. L’attività investigativa ha permesso di individuare e poi mettere sotto controllo un'auto in particolare, avvistata più volte all’interno delle aree di servizio dove solitamente si verificavano i furti.

Ieri, martedì 1 settembre l’auto in questione, con a bordo una coppia di cittadini di etnia rom abitanti nel Comune di Buggiano, che aveva con sè il figlio di 9 anni, è stata seguita da un equipaggio della squadra di polizia giudiziaria fino lungomare livornese.

Qui gli investigatori hanno modo di vedere la coppia in azione: i parcheggi gremiti di autovetture di turisti che si trovavano in spiaggia venivano passati in rassegna al fine di individuare un'auto che potesse contenere oggetti di valore. A quel punto parcheggiavano la loro auto accanto o nelle vicinanze, poi scendevano con asciugamani alla mano, confondendosi con i bagnanti diretti in spiaggia. Mentre la donna con il bambino facevano il palo, il marito con delle forbici apriva la portiera dell’autovettura prescelta, entrava nell'abitacolo alla ricerca di oggetti di valore e a quel punto li passava velocemente alla donna, che li nascondeva, per poi allontanarsi velocemente dal parcheggio. 

Ieri nel parcheggio dell'acquapark a Cecina, i furti venivano effettuati sotto gli occhi attenti dei poliziotti che sono subito intervenuti arrestando in flagranza per furto aggravato e danneggiamento la coppia di pluripregiudicati cogliendo la coppa sul fatto. La refurtiva appena sottratta dal veicolo in sosta è stata restituita al proprietario, un turista pisano.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mentre la circolazione del virus continua a interessare tutto il territorio provinciale, così non si ferma la scia di decessi. Ecco gli aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità