QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 11°11° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
martedì 12 dicembre 2017

Attualità lunedì 04 dicembre 2017 ore 16:45

Per le feste arrivano nuove assunzioni in ospedale

Sono in arrivo 64 nuovi operatori per l’Azienda USL Toscana centro. Si tratta di 40 infermieri, 18 operatori socio sanitari e 6 ostetriche

PRATO — Sono in arrivo 64 nuovi operatori per le strutture ospedaliere e territoriali dell’Azienda USL Toscana centro. Si tratta di 40 infermieri, 18 operatori socio sanitari e 6 ostetriche che entreranno in servizio già a partire dalla metà dicembre e vi rimarranno fino a febbraio.

La decisione è stata assunta dal dipartimento infermieristico ed ostetrico, diretto dal dottor Paolo Zoppi, su indicazione della direzione generale, per consentire al personale dipendente di usufruire del diritto delle ferie e dei permessi per le cure parentali nel periodo delle feste natalizie.

Con questo atto l’Azienda accoglie quindi anche le richieste avanzate in questi giorni da CIGL CISL e UIL sulla specifica problematica.

Le assunzioni saranno a carattere interinale e la distribuzione del personale, in tutte le aree aziendali (Firenze, Empoli, Pistoia e Prato), sarà decisa di concerto con i direttori infermieristici delle aree, al fine di far arrivare le nuove risorse dove c’è maggiore necessità.

Si tratta di un provvedimento a carattere preventivo e temporaneo che va nella direzione delle tutele spettanti ai lavoratori e riserva una particolare attenzione alle esigenze di alcune categorie; in pratica i nuovi assunti renderanno maggiormente sostenibile il sistema in tutti i contesti operativi aziendali che, negli anni passati, risultava in difficoltà, nei mesi di dicembre e gennaio, per la concomitanza della programmazione delle ferie con la richiesta contemporanea di permessi, per esempio, delle madri che devono occuparsi dei loro figli.

L’intervento rappresenta un primo segnale, in quanto, a questo proposito, è anchein preparazione un piano pluriennale con il quale sarà programmato il godimento delle ferie pregresse del personale.

I nuovi 64 assunti non rientrano nelle équipe aggiuntive di personale, (medici, infermieri, operatori socio sanitari) previste dal “piano aziendale per gestire il sovraffollamento”, da attivare tempestivamente in caso di epidemie stagionali con uno specifico budget.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità