QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 9° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
lunedì 23 ottobre 2017

Cronaca venerdì 28 luglio 2017 ore 12:10

Confiscati beni per 5 milioni a tre imprenditori

L'operazione della Dia ha riguardato pizzerie, bar, fabbricati e terreni, conti correnti e società con sedi a Firenze, Prato, Pistoia e Crotone

TOSCANA — Gli uomini della Direzione antimafia di Firenze hanno messo in atto una delle più consistenti confische di beni mai attuata in Toscana. Si tratta del patrimonio di tre imprenditori originari di Strongoli, in Calabria, da anni attivi sul territorio toscano soprattutto nei settori dell'edilizia e della ristorazione.

I tre sono accusati di operare in stretto contatto con la criminalità organizzata mettendo in atto da decenni attività delittuose, reati fiscali e riciclaggio di denaro sporco. Per uno degli imprenditori è scattato anche l'obbligo di soggiorno per due anni nel Comune di residenza.

La confisca ha riguardato quattro pizzerie, un bar pasticceria, quattro aziende edili e cinque della ristorazione, dieci immobili fra fabbricati e terreni, quattro auto e ben 41 conti correnti.

Nella motivazione dei provvedimenti a carico dei tre, il tribunale fiorentino descrive un contesto criminale molto articolato, caratterizzato da complesse operazioni economiche e aziendali, movimentazioni finanziarie con il coinvolgimento di prestanome e familiari e il supporto di ambienti bancari definiti dagli inquirenti "quantomeno compiacenti".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità