QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 14°22° 
Domani 15°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 29 maggio 2016

Attualità martedì 09 febbraio 2016 ore 17:23

Raffica di emendamenti sui lavori in economia

Il regolamento è stato approvato al termine di due animate sedute del Consiglio Comunale. Quattro gruppi hanno lasciato l'aula

PISTOIA — Alla fine è arrivata la luce verde, ma l'iter è stato lungo e faticoso. Due sedute del Consiglio comunale e 13 emendamenti presentati sia dai consiglieri di minoranza che da quelli di maggioranza. Nella sola seduta di ieri sono stati 9 quelli discussi.

Tra gli emendamenti, due quelli presentati dal Movimento 5 stelle sull'aumento delle sanzioni per gli operatori economici che dimostreranno grave negligenza, malafede o inadempienza nell'esecuzione di prestazioni verso l'Amministrazione comunale. 

Molto discussi gli emendamenti del consigliere Pd Alterio Ciriello, in particolare quello che prevede affidamenti diretti per lavori di urgenza fino a 40mila euro e somma urgenza fino a 200mila euro. 

La capogruppo di Pistoia Domani Margherita Semplici è tornata a criticare la scelta di non abbassare a 20mila euro la soglia entro cui utilizzare l'affidamento diretto dei lavori, evidenziando che “soglie particolarmente alte non agevolano pratiche virtuose”.

Posizione critica anche sull'emendamento Ciriello, condivisa anche dai consiglieri Sabella di Forza Italia e Del Bino del Movimento 5 stelle. 

L'assessore Daniela Belliti ha evidenziato come nel dibattito, svolto nelle commissioni e nel consiglio, ci sia stata la piena disponibilità dell'amministrazione ad accogliere tutte le proposte che permettessero di dotare il Comune di uno strumento il più rigoroso e trasparente possibile, ma anche semplice nella sua applicazione da parte degli uffici e dei cittadini e delle imprese. Sul tema dell'affidamento diretto, l'assessore ha poi precisato che, nell'individuare le procedure, ci si è voluti concentrare più sul definire regole certe che sulle soglie. 

Al momento della votazione sul regolamento, hanno lasciato l'aula il Gruppo Misto, Pistoia Futura, Forza Italia e Pistoia Domani. Sono stati i 20 voti a favore da parte di Pd, Pistoia Spirito Libero, Insieme per Pistoia, Federazione della sinistra, 3 i contrari del Movimento 5 stelle e nessuno astenuto.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità