QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 21°23° 
Domani 21°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
venerdì 29 luglio 2016

Attualità lunedì 11 gennaio 2016 ore 06:30

Opposizioni compatte sul Polo della sicurezza

In una nota congiunta, i gruppi di minoranza in Consiglio comunale mettono nero su bianco le perplessità sull'acquisizione dell'area

PISTOIA — Il nodo della questione è l'acquisizione dell'area davanti alla nuova Questura per garantire l'accesso a quello che ormai in città è definito Polo della sicurezza. Un nodo cruciale per il futuro cittadino che, secondo i gruppi di opposizione, non ha ricevuto la necessaria attenzione in Consiglio comunale.

Proprio da qui nasce la serie di domande che gli stessi gruppi rivolgono ora alla Giunta. "Se l’acquisizione dell’area è necessaria per garantire l’accessibilità alla struttura, come è possibile che l’Agenzia del Territorio sia già aperta, in assenza di tale requisito?", si legge nel comunicato.

"Come è possibile che nel prezzo di acquisto del terreno siano compresi 150.000 euro per l’immobile attualmente occupato dal Copit, visto che lo stesso è stato ristrutturato con soldi pubblici (della Regione) qualche anno fa?"

"Perché il Comune, prima di decidere di acquistare l’area a prezzo di mercato - chiedono ancora le opposizioni - non ha trattato con Ferrovie dello Stato l’acquisizione gratuita del parcheggio e della strada, anche in considerazione del fatto che ha concesso loro anche un parcheggio a pagamento (tra i più cari a Pistoia) e ha sottoscritto il famoso accordo per l’eliminazione del passaggio a livello su Via Ciliegiole?"

"Perché non si è valutata l’imposizione di una servitù di passaggio a favore dell’opera pubblica mettendone il costo a carico di CMSA (che sfrutta economicamente il bene percependo un canone di locazione dal Ministero degli Interni) e che ha realizzato le opere di urbanizzazione nell’area?" E ancora "Come è possibile che CMSA abbia già realizzato opere pubbliche a scomputo di oneri di urbanizzazione su un’area esterna rispetto al lotto urbanizzato?"

"Quando fu presentato il progetto definitivo per la nuova Questura in Comune non si accorsero che l’accesso carrabile era impedito dall’interclusione dell’area? E infine, chi risarcirà i Pistoiesi per questo sperpero di denaro pubblico?"

A sottoscrivere la nota sono i consiglieri  Margherita Semplici, Alessandro Tomasi, Alessandro Capecchi, Stefano Gallacci di Pistoia Domani, Anna Maria Celesti e Alessandro Sabella di Forza Italia, Massimiliano Sforzi del Gruppo Misto, Maurizio Giorgi, Giacomo Del Bino, Luca Rossi del Movimento 5 Stelle.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro