QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi -2°9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 10 dicembre 2016

Attualità sabato 23 gennaio 2016 ore 10:24

Bini e Fanucci a dialogo con i cittadini

La riforma costituzionale con il nuovo Senato e i rapporti con l'Europa al centro del resoconto di metà mandato dei due parlamentari

PISTOIA — La prospettiva del nuovo Senato che porterà alla fine del bicameralismo perfetto, l'Europa stretta tra emergenza migranti e necessità di svincolarsi dall'eccesso di burocrazia. Ma anche questioni strettamente legate al territorio come il raddoppio della linea ferroviaria Lucca- Pistoia.

Di questo si è parlato a lungo nell'incontro al circolo Garibaldi a Pistoia con i deputati pistoiesi del Pd Edoardo Fanucci e Caterina Bini per il resoconto di metà mandato alla Camera. 

“Le riforme costituzionali – ha detto Caterina Bini – servono per rendere il Parlamento più efficiente, velocizzare l’approvazione delle leggi e ridurre i costi della politica. Da decenni si discute di superare il bicameralismo paritario, Nilde Iotti lo propose a Piombino già nel 1979. Nessun Parlamento era riuscito a portare a termine la riforma."

Ora la prospettiva è quella del referendum che si svolgerà in autunno come previsto per le leggi costituzionali. "La riforma della legge elettorale mi convince appieno, perché riduce la frammentazione ed assegna al vincitore una maggioranza chiara con cui governare", ha sottolineato Bini.

“L’obiettivo del governo è incoraggiare la crescita economica, per dare un futuro ai nostri figli e far tornare l’Italia protagonista a livello europeo”, ha spiegato Edoardo Fanucci. “L’Europa – ha aggiunto – non può essere esser soltanto burocrazia o vincoli di bilancio: occorre un nuovo spirito che promuova i valori comunitari in maniera più decisa. L’Italia ha dimostrato di essere credibile, approvando misure importanti come il Jobs Act, la riforma della Pubblica Amministrazione e della giustizia.”

Parole anche per i problemi locali, a partire da quello dell'amianto, con gli sforzi per la bonifica dei siti inquinati. E ancora il nodo del patto di stabilità: "L'abolizione del patto introduce per i sindaci maggiori spazi per gli investimenti, una vera e propria svolta". 

Infine, il raddoppio della linea ferroviaria Lucca-Pistoia. “È un'opera fondamentale, assolutamente necessaria per migliorare i collegamenti e la vita di cittadini e imprese. La mobilità sostenibile rappresenta il futuro e un’occasione straordinaria anche per AnsaldoBreda”, ha concluso Fanucci.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità